CHI SIAMO

CHI SIAMO

CHI SIAMO

LA NOSTRA STORIA

MEDICI DEL MONDO ITALIA

MEDICI DEL MONDO ITALIA

Medici del Mondo Italia non nasce: rinasce. La sua nascita risale infatti al 1993, quando un gruppo di medici di Milano, appoggiati da Médecins du Monde France, si costituirono in associazione per promuovere un intervento d’urgenza durante la crisi dell’ex Jugoslavia. Fino al 2004 portarono avanti anche progetti di inclusione sociale a Milano, così come progetti internazionali soprattutto in Ecuador. Poi, nel 2004, cessarono le attività.

Anni dopo, per rispondere al crescente numero di migranti che dal 2014 cercano di raggiungere l’Europa, il 15 ottobre 2015 nasce la missione Italia di MdM, con il contributo di Médecins du Monde France e di Medicos del Mundo España.

MdM – MISSIONE ITALIA

La missione Italia nasce a fine 2015 in risposta alla crisi migratoria che ha interessato l’Europa e l’Italia. Inizialmente con un programma in supporto all’accesso alla salute per migranti e rifugiati in Calabria (al porto durante gli sbarchi e nei centri di accoglienza) e, dalla fine del 2017, anche con un intervento in favore delle popolazioni migranti che si trovano a vivere in accampamenti informali ed immobili occupati a Roma.

A partire dal 2018, un nuovo programma con focus sulla violenza di genere e sulla salute sessuale e riproduttiva si sviluppa su tre regioni: Calabria, Lazio e Sicilia orientale.

Infine, all’inizio del 2020, con l’esplosione della pandemia, la missione Italia a contribuito fin da subito nelle proprie aree di intervento nel prevenire e mitigare gli effetti del Covid-19 sulle popolazioni più vulnerabili.

Grazie ad un approccio olistico che promuove l’empowerment dei beneficiari ed il rafforzamento dei servizi esistenti, MdM opera in stretta collaborazione con le istituzioni pubbliche e le associazioni territoriali e promuove una metodologia fortemente partecipativa volta all’autonomizzazione e all’inclusione dei beneficiari.

INTERVENTI DI MdM – MISSIONE ITALIA

Nei cinque anni della missione Italia di MdM, le principali azioni portate avanti sono state le seguenti:

SALVATAGGIO DI VITE IN MARE: LA NAVE ACQUARIUS

Il Mediterraneo rappresenta la rotta più pericolosa per i migranti. Per questo motivo, nel 2016 viene lanciata l’operazione SOS Méditerranée con la nave da soccorso Acquarius.

Grazie al supporto di medici, infermieri e mediatori interculturali di MdM, da febbraio a maggio 2016 SOS Méditerranée ha effettuato 6 soccorsi al largo delle coste libiche, fornendo assistenza sanitaria a 917 persone di cui 791 uomini e 126 donne.

SUPPORTO MEDICO E PSICOLOGICO: SBARCHI E CENTRI DI PRIMA ACCOGLIENZA IN CALABRIA

Le unità mobili di medicina e di salute mentale di MdM hanno lavorato al porto al momento degli sbarchi e in diversi centri di prima accoglienza nella provincia di Reggio Calabria.

Circa 30.000 migranti e richiedenti asilo sono stati supportati dal team di MdM nel porto di Reggio Calabria.

Circa 1.400 prime visite mediche svolte al porto.

Circa 212 accompagnamenti ai servizi del Sistema Sanitario Nazionale.

Circa 13.000 volantini multilingue distribuiti al porto.

ORIENTAMENTO AI SERVIZI E SUPPORTO PSICOSOCIALE DI GRUPPO

MdM ha organizzato attività psicosociali di gruppo e attività di orientamento ai servizi sanitari per aumentare l’autonomia e il benessere dei migranti, richiedenti asilo e rifugiati, la conoscenza dei loro diritti, e facilitare infine l’accesso alle cure mediche.  

Un totale di 2.500 partecipanti ad attività psicosociali di gruppo, di sensibilizzazione e orientamento verso i servizi del territorio.

PROMOZIONE DELLA SALUTE

MdM ha svolto sessioni informative e di educazione sanitaria sulla salute mentale, sulla salute sessuale e riproduttiva (es. gravidanza, allattamento, pianificazione familiare, prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili) e sessioni di sensibilizzazione sulla violenza di genere.

Circa 1.200 migranti, richiedenti asilo e rifugiati hanno partecipato a sessioni informate su salute mentale, salute sessuale e riproduttiva e violenza di genere, tra cui 600 donne e 300 minori (< 18 anni).

RAFFORZAMENTO DELLE CAPACITÀ DEGLI OPERATORI SANITARI, DELLE ISTITUZIONE E DELL’ACCOGLIENZA

Numerose formazioni rivolte agli operatori sociosanitari e mediatori interculturali sono state organizzate da MdM al fine di favorire l’apprendimento di strategie e strumenti da utilizzare nella relazione con un’utenza vulnerabile.

Circa 1.200 operatori sociosanitari e 250 mediatori interculturali hanno preso parte alle attività formative di MdM.

EMERGENZA COVID-19

In quanto organizzazione medica, MdM ha deciso di impegnarsi per prevenire e mitigare gli effetti della pandemia da Covid-19 sulle popolazioni più vulnerabili

Da marzo 2020 a gennaio 2021, circa 450 persone hanno chiamato il numero di telefono di emergenza attivato per fornire orientamento medico-sanitario e fare prevenzione, con il supporto di mediatori interculturali.

Circa 170 visite effettuate presso l’ambulatorio Caritas (per persone che vivono in condizioni di marginalità).

Circa 100.500 persone raggiunte dalle nostre dirette online con leader di comunità per sensibilizzare e fare prevenzione all’interno delle diverse comunità locali di migranti.

Circa 1.300 persone hanno ricevuto un kit di prodotti di prevenzione e per l’igiene.

ADVOCACY

MdM partecipa attivamente a campagne di advocacy per promuovere il diritto universale alla salute per le popolazioni più vulnerabili.

Chiediamo alle autorità nazionali e internazionali di facilitare l’accesso all’assistenza sanitaria e promuovere il rispetto dei diritti umani. Vogliamo influenzare le decisioni politiche per una migliore protezione della salute degli individui e delle comunità. La nostra azione può essere estesa se necessario in campo legale, fino all’ottenimento di una giurisprudenza favorevole o di modifiche normative. Ci battiamo per sistemi sanitari pubblici, accessibili a tutti e basati sui principi di equità e solidarietà. Rifiutiamo la mercificazione della salute e delle persone.

Siamo convinti che qualsiasi cambiamento duraturo richieda “lo sviluppo del potere di agire” delle popolazioni sulla loro salute. Il loro empowerment, guida la nostra azione. I beneficiari sono coinvolti nella progettazione, facilitazione e valutazione dei nostri programmi. Li supportiamo nei loro sforzi per sviluppare politiche di salute pubblica che soddisfino sia le competenze mediche che le loro reali esigenze.

Scopri di più su di noi nel sito MdM Francia

MEDICI DEL MONDO ITALIA

 

È nostro dovere adesso, come uno dei 17 Chapters della rete internazionale di MdM, continuare a denunciare ogni forma di barriera che impedisca l’accesso ai servizi sanitari, e aspirare a un mondo in cui l’accesso a tali servizi venga riconosciuto come diritto fondamentale per tutti gli individui.

Leggi l’intervista al Vice Presidente di Medici del Mondo Italia

 

CONSIGLIO DIRETTIVO

Veronica FORINPresidente
Angelo PIROLAVice-Presidente
Ernesto BAFILESegretario
Flavia NIGRITesoriere
Maurizio ANGELONIConsigliere
Mario BRAGAConsigliere
Alfredo ZANATTAConsigliere
Luca BELTRAMEAssociato
Caterina DESOLEAssociato
Giampaolo MEZZABOTTAAssociato

REPORT ANNUALE 

SEGUICI

Contattaci

Medici del Mondo Italia
Via Eugenio Torelli Viollier, 109
Roma, 00157 (RM)

Mail. info@medicidelmondo.it

MdM – Chapters Internazionali