Network internazionale MdM

CHI SIAMO

CHI SIAMO

IL NETWORK INTERNAZIONALE DI MDM

MEDICI DEL MONDO ITALIA

IL NETWORK INTERNAZIONALE DI MDM

IL NETWORK INTERNAZIONALE DI MDM

La rete internazionale di MdM è composta da 17 organizzazioni che, sulla base di uno statuto comune, perseguono gli obiettivi di fornire assistenza sanitaria, di testimoniare e di promuovere il cambiamento sociale.

Le 12 organizzazioni europee di MdM, inoltre, si impegnano in attività congiunte di advocacy rivolte all’Unione Europea e al Consiglio d’Europa.

Attraverso 373 programmi in 73 Paesi gestiti da 17 chapters.*
*2020

STORIA

GLI INIZI

1979
L’Ile de Lumière

Nel 1978, da qualche parte nel mar Cinese, una barca va alla deriva. A bordo, 2.564 rifugiati vietnamiti che nessun Paese vuole accogliere. Disperati, alzano uno striscione: “Siamo minacciati da carestie ed epidemie. Nazioni Unite, salvateci!”. Alcuni medici, tra cui Bernard Kouchner, intellettuali e giornalisti salpano a bordo di una nave ospedale, l’Île de lumière, per curare ma anche testimoniare la situazione dei boat people.

Il 21 maggio 1980 nasce Médecins du Monde. L’organizzazione si è posta un triplice obiettivo: andare dove gli altri non vanno, testimoniare l’intollerabile e lavorare su base volontaria. Soprattutto, secondo uno dei medici fondatori, si tratta di “creare una struttura pronta ad affrontare situazioni di emergenza nel più breve tempo possibile, cosa che a volte non è fattibile alle istituzioni internazionali”.

STORIA

1980
La nascita

Nascita in Francia di Médecins du Monde.

Afghanistan

MdM decide di intervenire clandestinamente. È l’inizio di una lunga avventura in cui più di cento medici si sono alternati nell’organizzazione di campagne di vaccinazione e nella formazione del personale infermieristico locale.

1986
Il Sud Africa

MdM interviene nel Paese a partire dal 1985, al fianco delle persone più oppresse, nelle città e nelle zone rurali più remote.

1989
Bucarest

MdM è la prima organizzazione umanitaria a entrare in Romania, nel dicembre 1989, il giorno dopo la fuga di Ceausescu.

1990
La Carta di Cracovia

Il 31 marzo 1990, MdM contribuisce all’adozione di una carta europea per l’intervento umanitario secondo la quale “il principio di non ingerenza finisce nel punto esatto in cui sorge il rischio di non assistenza”.

1993
Sarajevo

Nel 1995, MdM pubblica una raccolta di testimonianze che sarà consegnata al Tribunale penale internazionale per la ex-Jugoslavia: questo contributo pone MdM al centro della lotta contro l’impunità.

1996
Emergenze

Nel 1996, MdM si dota di una “unità di emergenza” per aumentare la propria reattività nei confronti delle situazioni di crisi, che si tratti di conflitti o di catastrofi naturali.

2005
Lo tsunami in Indonesia

MdM interviene per ristabilire l’accesso alle cure primarie, ricostruire le postazioni sanitarie distrutte e garantire il monitoraggio epidemiologico.

2010
Haiti

MdM è sul posto con équipe chirurgiche e cliniche mobili di primo soccorso.

2011
La crisi siriana

Dal 2011, MdM continua i suoi sforzi per mantenere l’accesso alle cure e fornisce un sostegno costante ai medici siriani che aiutano i feriti e i malati in tutto il Paese.

2014
L’epidemia di ebola

Per contrastare l’epidemia del virus Ebola, MdM è intervenuta in 8 Paesi rispondendo alla doppia sfida: quella della prevenzione, per evitare il diffondersi di un’epidemia devastante, e quella del sostegno a sistemi sanitari già fragili, per aiutarli a fronteggiare l’epidemia continuando a prendersi cura della popolazione.

2015
Nascita della missione Italia di MdM

Per rispondere al crescente numero di migranti che dal 2014 cercano di raggiungere l’Europa, il 15 ottobre 2015 nasce la missione Italia di MdM, con il contributo di Médecins du Monde France e di Medicos del Mundo España.

Per maggiori informazioni sulla storia di Médecins du Monde, clicca qui

SEGUICI

Contattaci

Medici del Mondo Italia
Via Eugenio Torelli Viollier, 109
Roma, 00157 (RM)

Mail. info@medicidelmondo.it

MdM – Chapters Internazionali